UN ALBERO PER MAESTRO

LaQuerciaTeatro  nasce dall’incontro tra Alice Bettinelli e Mita Bolzoni.

La provenienza dei loro percorsi artistici e culturali è diversa, ma forse proprio per questo destinata a confluire in una ricerca comune.

Quella teatrale.

 

Una ricerca che, come l'albero da cui si fa rappresentare, trova radici e cattura linfa nella loro esperienza di vita, di studio, di donne, ma anche nella terra in cui la compagnia opera, ai piedi delle montagne, una bella e appartata valle del Lario, la Vallassina, ricca di testimonianze che parlano al cuore e all’ispirazione creativa.

 

Hanno la loro “casa” nel paese di Asso, una bellissima ed accogliente sede, lo Spazio Q, messo a disposizione dall’amministrazione comunale, che ospita le prove della Compagnia oltre che i laboratori teatrali, musicali e di danza per bambini ed adulti.

Non è raro che la porta della sala si apra, spinta dalla curiosità di un bambino del paese che passando di lì si ferma per chiedere….oggi recitate?

 

Prima di ritrovarsi all’ombra della quercia, lavorano e studiano con artisti di fama come Danio Manfredini, Serena Sinigaglia, Dominique Dupuis, Leo Muscato,  seguendo sempre percorsi artistici nell’ambito del teatro di ricerca milanese.  Accanto c’è il percorso di studi in ambito musicale, letterario e pubblicitario.

 

Oggi :

“I nostri maestri si sono trasformati in un unico grande mosaico al quale ci ispiriamo e che nutre la nostra comune ricerca che in primo piano va ad esplorare le radici più antiche e popolari del teatro. Per questo abbiamo al nostro attivo un nutrito repertorio di spettacoli di teatro di narrazione di storie popolari del mondo, raccontate attraverso figure tra il serio ed il faceto,  figure antiche che nascono dal teatro di strada per assumere dignità di veri e propri attori/narratori di teatro.

A questo accompagniamo i lavori originali, nati, scritti con il tentativo di mettersi in ascolto con la nostra vita di oggi, la nostra società, il momento storico che viviamo.

Con il nostro lavoro desideriamo farci specchio di una coscienza collettiva, del ruolo di chi, un tempo intorno al fuoco, ricorda chi siamo e da dove veniamo.”

 

Attraverso la nostra formazione artistica (vocale, fisica, di scrittura), da tempo siamo attive sul territorio in diversi progetti che coinvolgono, oltre la produzione di spettacoli, anche l’ambito educativo.

La Compagnia ha operato ed opera in numerosissime scuole statali del territorio con stage e/o laboratori teatrali per bambini ed adolescenti, realizzando spesso spettacoli finali (Diario di scuola, Don Chisciotte, Le Zattere di Vetro, Le avventure di Huckleberry Finn ecc…).

Non di minore importanza le collaborazioni con importanti strutture del territorio quali ad esempio il Consultorio familiare La Casa onlus di Erba-Fondazione Don Silvano Caccia, con la quale collaboriamo dal 2008 offrendo un apporto artistico-creativo-di scoperta  e conoscenza di sè attraverso proposte in cui il corpo è protagonista,  nell'ambito di progetti a carattere preventivo finanziati dalle ASL e rivolti alle scuole medie di primo e secondo grado.